SITO IN COSTRUZIONE

 
 

 

PER VEDERE IL VECCHIO SITO WEB

CLICCA

__QUI__

 

 

 

 

 

News

Sabato 06 aprile 2019

 PRESENTAZIONE DELLA RIVISTA STORICA INTEMELION

presso la Biblioteca Aprosiana - Ventimiglia

 


MEMORIE TRANSFRONTALIERE

 PASSEGGIATE SUL TERRITORIO

 

 MONTALDO LIGURE (IM) - Sabato 13 aprile 2019

Itinerari d'arte nelle Alpi Marttime: Colloquo con il Dott. M. BARTOLETTI e i Proff. G. PEROTTO e T. ZENNARO  (Ritrovo ore 10)

FRIMALDI SUPERIORE (IM) - Sabato 25 aprile 2019

Il cammino della speranza - Storytelling (XIX - XXI secolo) con letture scelte a cura dei Proff. E. BARNABA' - A. MELLANO - B. PALMERO (Ritrovo ore 10)

 


CORSO DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI

 MEMORIE  TRANSFRONTALIERE  DEL NOVECENTO

GENNAIO - MAGGIO 2018

Il corso di formazione I edizione < Memorie transfrontaliere del Novecento>, ha ottenuto il patrocinio europeo di attività di CulturalHeritage2018,  

 

 

LE GIORNATE NAZIONALI DELLA STORIA 

WORKSHOP

 LEGGERE LA CITTÀ: 

UN LABORATORIO STORICO PER LA RICERCA

 18 - 19 novembre 2017  Ventimiglia (IM)

 L’Ente Agosto Medievale nelle giornate nazionali della storia presenta un evento articolato su due giorni e in luoghi diversi, che intende coinvolgere la città in tutte le sue componenti. Il tema di “leggere la città” è rivisitato dal comitato scientifico di Intemelion, in collaborazione con l'Associazione STARTAM, nel paradigma d’indagine dei centri storici urbani, dalle origini del primo urbanismo all’età moderna e contemporanea. Il confronto è tra gli sviluppi metodologici delle diverse discipline.

Il laboratorio sul campo Leggere la città medievale era stato ideato dal prof. Giuseppe Palmero, che è stato direttore scientifico della rivista e dell’associazione. Negli anni 2008-2010 aveva promosso l’attività presso il Liceo Aprosio, in collaborazione con le Università di Siena, Nizza e le Scuole dottorali dell'Istituto pontificio di Archeologia cristiana di Roma e del Politecnico di Torino. Il corso di allora aveva fatto convergere la didattica applicata della storia urbana ai nuovi metodi della ricerca per la valorizzazione del patrimonio civico, e aveva individuato nel centro storico di Ventimiglia Alta quel laboratorio. A ricordo del suo impegno il Workshop è finalizzato a esporre e confrontare i principali sviluppi metodologi della ricerca intorno alle trasformazioni della città e alla patrimonializzazione del tessuto storico urbano. Proprio sulla scia di questa esperienza, sabato nell’aula magna del Liceo Aprosio intervengono docenti e soprattutto giovani studiosi, che hanno avuto modo di ricevere una formazione sul campo e hanno assunto il centro storico urbano come laboratorio per la propria ricerca. L'apertura straordinaria del polo museale Albintimilium inoltre consente ai partecipanti l’applicazione in una visita tematica al sito. L’attività didattica e applicativa prosegue nel centro storico di Ventimiglia Alta il giorno successivo con due interventi di lettura di un edificio civico e di un edificio religioso, mentre presso il MAR protagonista sarà il nuovo percorso espositivo del museo civico.

L’evento riunisce infine nel Chiostro di S. Agostino una Tavola rotonda che vede dibattere del Buongoverno della città.Storici, Storici dell’arte e Architetti si confrontano sul tema in termini storico-simbolici e in termini di buone pratiche di recupero conservativo. L’evento è gratuito e aperto a tutta la cittadinanza. Valido come corso di aggiornamento per gli insegnanti e come attività di Alternanza scuola-lavoro per gli studenti iscritti del liceo Aprosio e del liceo G.D. Cassini.


 

 

 

 

DALLA STORIA AMBIENTALE ALLA STORIA DELL'AMBIENTE: I PERCORSI DEL PATRIMONIO LOCALE 
 

III. Workshop Internazionale di storia applicata

Pigna (IM) 30/09/2016 - Rocchetta N. (IM) 01/10/2016

  
 

 

Il terzo Workshop Internazionale di storia applicata consolida un percorso iniziato nel 2014, che apre al di fuori dell'ambito accademico un modello di didattica e di ricerca fortemente interdisciplinare portato avanti negli ultimi 25 anni all’interno del Seminario Permanente di Storia Locale di Genova, ed è organizzato come di consueto con la cura scientifica di ricercatori e docenti dell'Università del Piemonte Orientale e dell'Università di Genova (LASA - Laboratorio di Storia e Archeologia Ambientale). Quest’anno si caratterizza per la collaborazione con l’Ente Parco Alpi Liguri e i comuni di Pigna e Rocchetta, con l’associazione Asso lab STARTAM (http://www.startam.eu/), e per il supporto delle proloco, per promuovere un confronto su progetti e studi applicati al patrimonio ambientale e allo sviluppo sostenibile, argomenti sempre al centro degli interessi e delle attività del Parco e degli Enti locali.  

L’edizione 2016 focalizza l’attenzione sulle dinamiche storiche alla base della costruzione sociale, culturale ed ecologica dell’ambiente alpino. In particolare su quelle legate alle risorse idriche e ai percorsi storici di comunicazione e di transito, nel loro rapporto con l’organizzazione socio-economica e insediativa dei luoghi. L’obbiettivo è quello di analizzare nella maniera più ampia possibile la “natura della Montagna”, ad una scala analitica, locale, per indagare le forme della sostenibilità nello sviluppo ambientale, e per discutere criticamente categorie centrali nelle politiche odierne. La prospettiva è quella di identificare tecniche e saperi alla base dell’attivazione delle risorse naturali e collettive, spesso altrimenti invisibili se non del tutto perduti.

Il tema della caratterizzazione del patrimonio rurale e montano nel suo aspetto interdisciplinare, intende mettere a confronto i metodi della ricerca storica, archeologica ed ambientale con le tante espressioni di interesse che gli attori sociali locali manifestano costantemente nella loro interazione con l’ambiente alpino. La mediazione del Parco come figura attiva oggi nella mobilitazione e attivazione delle risorse ambientali, ed il ruolo degli enti e delle associazioni locali, costituiscono in questo senso uno degli aspetti attraverso il quale si vuol perseguire quella prospettiva applicata della storia, che.   

ORGANIZZAZIONE SCIENTIFICA:

 Vittorio Tigrino e Beatrice Palmero (Università del Piemonte Orientale); Diego Moreno (Università di Genova) Per  Informazioni: vittorio.tigrino@uniupo.it 

Il workshop usufruisce di un finanziamento (Fondi rettorali - Università di Genova), nell’ambito del progetto <Dalla storia ambientale alla storia dell'ambiente>. 

La partecipazione al workshop è riconosciuta come corso aggiornamento per insegnanti e costituisce didattica di scuola di dottorato a. 2016-2017. sarà oggetto peculiare della discussione aperta la pubblico  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This Web Page Created with PageBreeze Free HTML Editor